Figli in Quarantena - didattica a distanza

Per un genitore smart working o congedi retribuiti

Per facilitare la conciliazione in caso di quarantena scolastica di un figlio oppure nel caso di didattica a distanza sono state introdotte due misure a favore dei lavoratori dipendenti: la modalità dello smart working o, in alternativa, un nuovo congedo straordinario.
Qualora figli conviventi, minori di 16 anni, vengono posti in quarantena obbligatoria dall’ASL in seguito ad un contatto verificatosi a scuola oppure qualora venga attivata la didattica a distanza è previsto il diritto, per un genitore con rapporto di lavoro subordinato, a svolgere la prestazione di lavoro in modalità smart working (lavoro agile) per tutto o una parte del periodo corrispondente.
In alternativa, qualora la modalità smart working non fosse possibile, è previsto un congedo straordinario per uno dei genitori:
-retribuito al 50% e coperto da contribuzione figurativa per figli fino a 14 anni
-non retribuito e senza contribuzione per figli fra 14 e 16 anni

Non spetta né la modalità di smart working o il congedo se l’altro genitore fruisce di una delle due misure oppure non svolge alcuna attività lavorativa.
Attenzione alle incompatibilità: il diritto dipende dalla situazione lavorativa dell’altro genitore, la normativa è complessa, ogni caso va valutato singolarmente!
Le misure possono essere concesse per situazioni verificatesi entro il 31 dicembre 2020.


Bolzano
Via Siemens 23
0471 568468

Merano
Via Mainardo 2
0473 497189

Bressanone
Bastioni Maggiori 7
0472 200602

Bruneck
Via Stegona 8
0474 375226

Rivolgetevi alle nostre sedi per consulenza e assistenza!
 
Torna alla lista
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.